Pubblica ora un Comunicato stampa!

Pubblica un Comunicato

Pubblica un Comunicato

Pubblica un Comunicato Stampa Le aziende ed i professionisti possono facilmente farsi conoscere ed aumentare la loro visibilità sulla stampa pubblicando i propri comunicati su AJ-COM.NET e rendendosi così visibili ad una vasta rete di giornalisti, blogger, influencer e trendsetter che cercano prodotti e contenuti di cui parlare.

CLICCA QUI PER PUBBLICARE

Distribuisci un Comunicato Stampa

Invia il tuo comunicato stampa

Distribuisci Comunicato

Invia via email il tuo comunicato stampa ad oltre 48.000 contatti, includendo giornalisti professionisti, pubblicisti e freelance, blogger, influencer e trendsetter, agenzie stampa, quotidiani, periodici, stampa generalista e specializzata, radio, TV e media online. Ogni Comunicato viene inviato via email singolarmente, con particolare attenzione ai giornalisti e redattori che coprono l'argomento specifico di ciascun comunicato.

CLICCA QUI PER INFORMAZIONI


Galerieliste vertikal

2. Tag der Staatsvisite in Österreich

Seguici su Instagram.

https://www.instagram.com/immobilnews

 

Iscriviti alla mailing-list

Per iscriverti al servizio gratuito di NEWS DELIVERY sulla tua email clicca qui oppure invia una mail a: info@aj-com.net

 

Videos


SVILUPPO SOSTENIBILE

Sviluppo Immobiliare Sostenibile

BOSCO VERTICALE, GRATTACIELO INNOVATIVO

Il Bosco Verticale è uno dei simboli della nuova Milano, il grattacielo più bello e innovativo del mondo, così come lo ha definito il Council on Tall Buildings and Urban Habitat dell’Illinois Institute of Technology di Chicago. Il prestigioso riconoscimento «International Highrise Award» è andato proprio all’edificio progettato da Stefano Boeri e realizzato da Manfredi Catella che ha battuto anche il One World Trade Center di New York, il CapitaGreen di Singapore e la Burj Mohammed Bin Rashid Tower di Abu Dhabi.

Il verdetto della giuria di Chicago ha così reso onore all’Italia ed in particolare a Milano, ma anche al gruppo di creativi, esperti, imprenditori ed operai che hanno realizzato questa incredibile architettura pioneristica e unica al mondo nel cuore di Milano, in zona Garibaldi. Un omaggio anche alla memoria del maestro Claudio Abbado che nel dicembre 2008 per tornare a dirigere alla Scala chiese un cachet in natura fuori dall’ordinario: 90.000 alberi da piantare in Città.

Il grattacielo meneghino si compone di 2 torri residenziali di 80 e 112 metri di altezza, con rispettivamente 19 e 27 piani, per un totale complessivo di 113 residenze, sulle quali svettano oltre 800 alberi alti tra i 3 e i 9 metri, 5 mila arbusti e 11 mila tra piante perenni e tappezzanti, di oltre 100 specie diverse, curate da arboricoltori capaci di calarsi dall’alto con apposite funi per potare e accudire le piante ed in particolare gli alberi, le cui radici sono state ancorate per resistere al vento permettendo di assorbire polveri e smog, di produrre ossigeno e di garantire la biodiversità del sistema urbano.

Il riconoscimento planetario è la conferma che il Bosco Verticale è diventato un’icona dell’architettura internazionale contemporanea, un progetto espressione di una riuscita operazione di sostenibilità architettonica che ha contribuito a cambiare lo skyline di Milano e che può essere considerato un prototipo per le città del futuro, aprendo la strada al diffondersi dei grattacieli rinverditi. Svanite le prime incredulità legate ad improbabili correnti d’aria e a presunti costi faraonici di manutenzione del verde, il progetto ha già infatti generato il lancio di un progetto gemello a Losanna e viene guardato come un modello da seguire anche in Cina e a Singapore.

«Ciò che rende l’idea eccezionale è l’azione delle piante, che agiscono come estensione della copertura esterna dell’edificio» si legge nella motivazione con cui è stato assegnato il prestigioso premio dell’Illinois Institute of Technology. Vero è infatti che il Bosco Verticale è un vero polmone verde, la cui azione riduce il biossido di carbonio e pompa ossigeno nell’aria di Porta Nuova. La sua cortina verde protegge da polveri e rumori e d’estate anche dall’irradiazione diretta del sole, diventando una soluzione ecologica contro gli effetti del riscaldamento globale.

Poi ancora, tra gli atout del nuovo grattacielo, anche l’utilizzo del fotovoltaico, dell’energia eolica e di altre innovative soluzioni quali ad esempio lo sfruttamento dell’acqua di falda per l’irrigazione. Ma oltre alla tecnologia all’avanguardia emerge il lato umano: la capacità di mettere in gioco idee e professionalità tali da svincolare l’Italia dall’immagine di una bellezza proiettata nel passato.

 

Sviluppo Sostenibile - Piante come estensione esterna dell’edificio

 

 

Torna alla Pagina Principale Home